Walter Veltroni

Lettera aperta di Ivan Mambretti a Walter Veltroni
“C'è spazio?”

giovedì 10 ottobre 2019,

Buongiorno Walter Veltroni,
non voglio parlare di politica, quindi non so se questo indirizzo è funzionale, comunque ci provo.
Ho visto ieri sera su Sky il suo gradevole film “C’è tempo” e, da antico appassionato di cinema, ho subito preso a immergermi con piacere nelle innumerevoli citazioni disseminate qua e là. Tre in particolare mi hanno toccato. La prima il ricordo di Sterling Hayden patriarca in “Novecento”. Reso irriconoscibile dagli anni, la mia memoria è andata molto indietro nel tempo, quando papà mi accompagnava al cinema dei preti a vederlo protagonista di western minori. La seconda citazione riguarda la breve sequenza al cinema Fulgor. Anch’io lo scorso hanno ci ho messo piede ma, le confesso, sono rimasto deluso da un’architettura maldestramente rifatta, pacchiana e barocca, ben lontana dal Fulgor che frequentavo io da piccolo (sono sempre andato al mare a Rimini) dve assistevo a una serie di horror messicani in bianco e nero, indegni persino delle logiche stracult. Era una sala quasi priva di decorazioni, dalle poltrone di legno sgangherate, col sonoro gracchiante e il fascio di luce del proiettore attraversato dalle volute di fumo degli spettatori che ancora potevano permettersi la sigaretta. Penso proprio che fosse più o meno così il Fulgor mitizzato da Fellini, non certo quello di oggi!
Terza citazione, una chicca che non mi è sfuggita: il cartello con scritto il nome “Athos Magnani” che mi ha riportato alla mente il film tv di Bertolucci che ho molto amato: “Strategia del ragno”, con Alida Valli.
A questo punto lei penserà: ma chi se ne importa dei suoi ricordi. Giusto. Ma mi perdoni. È un semplice sfogo. Lo sfogo dovuto alla sensazione di aver condiviso con lei, a distanza e senza conoscerci, alcune medesime emozioni ed esperienze legate al cinema, ma forse anche a un pezzo di storia vissuto inconsapevolmente insieme. Invecchiare è una stagione che priva e sottrae. Porta però un vantaggio: ci arricchisce di ricordi.
La ringrazio per la paziente attenzione e la saluto cordialmente

Autore: Ivan Mambretti

Walter Veltroni, 20 lettere aperte, 20 visite

Nessun commento su questa lettera a Walter Veltroni


HTML autorizzato: <b> <i> <a> :-) ;-) :-( :-| :-o :-S 8-) :-x :-/ :-p XD :D



Celebrità > W > Walter Veltroni > Lettera 20 > scrivere