Paolo Virzì

Lettera aperta di Iaia a Paolo Virzì
“Una quasi banale storia di corna”

lunedì 9 luglio 2018,

Buongiorno Paolo Virzì, da buona Livornese riesco a dare una profonda importanza anche alle cose di tutti i giorni. La mia è una banale storia di corna, quello che non è banale è come le ho scoperte e come ho portato avanti le mie indagini da investigatrice improvvisata, dico che non è banale perchè è tutta basata su quelli che erano i miei pensieri, da sola contro tutti, tutti quelli che mi davano della visionaria. So che è molto interessato ai comportamenti femminili, alle donne ed alle loro elucubrazioni mentali, e posso assicurare che da parte mia in questa quasi irreale storia ce ne sono state molte. La mia è stata un'investigazione basata su pochissimi fatti ma su moltissime sensazioni, sensazioni che ogni volta si concretizzavano in un comportamento che io già conoscevo, e che mi hanno poi portato alla scoperta della verità. Dopo un anno ho capito quanto le donne siano veramente scontate e non mi so dare spiegazione di come gli uomini ancora non se ne siano accorti. Questa mia ricerca della verità l'ho paragonata ad un puzzle, presente la scena di Psyco? tornava tutto ma non riuscivo a trovare i pezzi dell'arma del delitto, e alla fine gli ho trovati stando nell'ombra mandando pochi ma incisivi segnali dove le parti in causa ci sono cascate con i piedi e tutto e si sono attorcigliate da sole venendo allo scoperto senza che nessuno alla fine glielo avesse chiesto. Per farla breve altrimenti scrivo un libro, non so se questo argomento maneggiato dalla Sua mente abile ed esperta potrebbe essere un interessante argomento per un film. So già che non avrò risposta, ci ho provato comunque, ma colgo l'occasione per salutarla e per farLe i miei più sinceri complimenti per i suoi films che adoro!

Autore: Iaia

Paolo Virzì, 46 lettere aperte, 34 visite

Nessun commento su questa lettera a Paolo Virzì


HTML autorizzato: <b> <i> <a> :-) ;-) :-( :-| :-o :-S 8-) :-x :-/ :-p XD :D



Celebrità > P > Paolo Virzì > Lettera 43 > scrivere