Otto Jespersen

Ancora nessuna lettera per questa persona, potete essere il primo a scrivere una lettera aperta in italiano a Otto Jespersen.





Sarete informati da e-mail delle risposte alla vostra lettera. Le lettere comportando un indirizzo elettronico invalido, troppi difetti di ortografie, delle diffamazioni o delle opinioni contrarie alla legge saranno eliminate.

Otto Jespersen, 0 lettere aperte

Otto Jespersen al cinema con Film.Kiao Cinema Tutta la scheda cinematografica di Otto Jespersen
DVD & BluRay da Otto Jespersen su il comparatore Kiao

Troll Hunter Troll Hunter a partire da
9,88€ su Amazon

Troll Hunter Troll Hunter a partire da
12,66€ su Amazon

Trollhunter Trollhunter da Andre Ovredal, a partire da
9,21€ su Amazon

TROLL HUNTER con Otto Jespersen, Glenn Erlan - versione noleggio - DVD NUOVOTROLL HUNTER con Otto Jespersen, Glenn Erlan - versione noleggio - DVD NUOVO in DVD e Blu-ray
5,90€ + trasporto 3,90€

JESPERSEN Otto - Umanità, nazione e individuo dal punto di vista linguisticoJESPERSEN Otto - Umanità, nazione e individuo dal punto di vista linguistico in Libri antichi e da collezione
35,00€ + trasporto 6,00€

|2272467| Otto Jespersen - Troll Hunter  [Blu-Ray x 1] Sigillato|2272467| Otto Jespersen - Troll Hunter [Blu-Ray x 1] Sigillato in DVD e Blu-ray
18,99€ + trasporto 5,99€

Informazioni su Otto Jespersen
Otto JespersenOtto Jespersen [ʌtˢo ˈjɛsb̥ɐsn̩], nome completo Jens Otto Harry Jespersen (Randers, 16 luglio 1860 – 30 aprile 1943) è stato un linguista e glottoteta danese. Era specializzato nello studio della grammatica della lingua inglese. Nacque nel nord del Jutland, e frequentò l'Università di Copenaghen, ottendendo una laurea in inglese, francese, e latino. In seguito studiò linguistica anche ad Oxford. Jespersen fu professore d'inglese all'Università di Copenaghen dal 1893 al 1925. Fu il fondatore, insieme a Paul Passy, dell'International Phonetic Association. Era un vocal supporter ed un attivo sviluppatore di lingue artificiali internazionali sul modello dell'esperanto e per questo motivo fu coinvolto nella delegazione che creò la lingua artificiale Ido, e più tardi il Novial, considerato un suo miglioramento. Jespersen avanzò la sua teoria di Rango e Nexus in danese in due scritti: Sprogets logik (1913) e De to hovedarter af grammatiske forbindelser (1921). Jespersen in questa teoria dei ranghi rimuove le parti di discorso dalla sintassi e distingue tra primarie, secondarie e terziarie; ad esempio, in una frase ben formata, frase è una primaria, che viene definita da una secondaria, formata, che a sua volta è definita dalla terziaria 'ben. Il termine Nexus viene applicato a sentenze, strutture simili alle sentenze e alle sentenze in formazione, nelle quali due concetti sono espressi in una unità; ad esempio, stava piovendo, egli corse a casa. Questo termine è qualificato da un ulteriore concetto chiamato giunzione, il quale rappresenta un'idea, espressa per mezzo di due o più elementi, dove il nexus combina le due idee. Giunzione e nexus si rivelarono preziosi nel portare il concetto di contesto all'attenzione del mondo della linguistica. È noto principalmente per alcuni suoi libri. Il suo Modern English Grammar si concentra su morfologia e sintassi, mentre Growth and Structure of the English Language è una visione complessiva dell'inglese da parte di una persona di lingua madre differente, e viene ancora pubblicato, ad oltre 60 anni dalla sua morte e a quasi un secolo dalla pubblicazione. Più di una volta Otto Jespersen fu invitato negli Stati Uniti d'America come lettore, ed egli colse l'occasione per studiare il sistema educativo di tale nazione. La sua autobiografia (vedi sotto) venne pubblicata in inglese nel 1995. Jespersen fu un propositore del fonosemanticismo che sostenne con queste parole: « C'è veramente molta più logica negli opposti estremi che negano qualsiasi tipo di simbolismo del suono (eccetto per le piccole classi di evidenti echi e ‘onomatopee’) e vedono nelle nostre parole solo un insieme di associazioni accidentali e irrazionali di suono e significato? ...Non si può negare che ci siano parole che sentiamo istintivamente essere adeguate per esprimere le idee che rappresentano. »
Secondo Wikipedia. Immagine automatica. ► Otto Jespersen su Kiao

Celebrità > O > Otto Jespersen