Claudia Koll

Lettera aperta di Ignazio Maria Francesco Graziano a Claudia Koll
“Testimonial presentazione libro escatologico”

mercoledì 19 settembre 2018,

Buongiorno Claudia, preziosa sorella nella fede in Cristo r nella Divina Misericordia,
mi permetto di scriverle dopo averla sentita rapito, tempo fa, in un teatro della mia cittadina di provincia, Castelvetrano, ormai da troppo tempo sotto i riflettori del mondo intero, perchè la città più mafiosa, più abusiva, che evade le tasse nella sua quasi totalità, più sporca, più.........più....... e con giornalisti da ogni dove che riportano di tutto e di più senza lasciare scampo alla quasi totalità di gente perbene e timorata di Dio.
Vorrei ricordarle che nella frazione della vicina Selinunte insiste il Parco Archeologico più grande d'Europa, con cultura plurimillenaria da dove orgogliosamente proveniamo.
Le scrivo perchè avrei grande gioia di invitarla come Testimonial alla presentazione di un libro dal titolo equivocamente culinario ma che parla di Musica della vita, e inquesta seconda parte di Escatologia e della Vita oltre la Vita.
Averla fra di noi sarebbe un segno di riscatto per la città intera e per tutti quelli (tantissimi) che verranno a trovarci per parlare di liberazione dell'uomo dalle catene che ci opprimono e che ci fanno sentire sempre come incatenati dal male che voglio ricordare non avrà mai l'ultima parola.
Non è la solita presentazione di un libro, bensì un tentativo, facendo spettacolo in cui si riderà, si piangerà e si ascolterà la "Parola" che da significato all'intera umana esistenza.
Nel mio libro si parla di Scienza dell'Alimentazione, di psicologia, Filosofia, Musica e Musica della Vita e dell'Anima, di Fiaba, di Religione e Religiosità, di esperienze oltre la nostra stessa esistenza, e di tantissimo altro.
Che dire, la sua presenza, oltre quella di Scienziati, giornalisti, artisti, sarebbe la presenza per eccellenza per parlare a queste latitudini di Conversione, di rinascita al di là di quello che il mondo dice di noi, ma soprattutto di liberazione da etichette, da accuse e da tutto ciò che ci tiene avviluppati e in sofferenza oltre i nostri stessi demeriti.
Si prega solo il nostro Salvatore, ma in questo caso farò una eccezione perchè convinto che la sua presenza possa essere panacea per tutti gli uomini di buona volontà che presenzieranno.
Le auguro sempre di progredire nelle vie della Fede, della Speranza e della Carità, balia e nutrice di tutte le virtù.
Se dovesse pensare che venire in questa terra a sud D'Europa, a sud d'Italia e a Sud della stessa terra di Sicilia, il Signore gliene renderà sicuramente merito e tutti i siciliani gliene saremmo grati ad infinitum, dolce sorella Claudia.
Ad maiora et sursum corda semper, in Cristum unicum Salvator mundi!!!
Ignazio Maria Francesco Graziano
P.S. INFO #########

Autore: Ignazio Maria Francesco Graziano

Lettera per Claudia Koll. Lettera 62.

Nessun commento su questa lettera a Claudia Koll


HTML autorizzato: <b> <i> <a> :-) ;-) :-( :-| :-o :-S 8-) :-x :-/ :-p XD :D



Celebrità > C > Claudia Koll > Lettre 62 > scrivere