Pupi Avati

Lettera aperta di Rossella a Pupi Avati
“Ti ricordi? ”

domenica 16 febbraio 2020,

Caro Pupi , non posso che definirti tale dopo quello che c'è stato tra di noi. Fai un
"salto" con la memoria al 30 ottobre 2019 a Caserta per l'incontro con te Maestro alla Reggia. Ebbene sono quell'ammiratrice che quando ti ha espresso la sua emozione p er il tuo intervento aggiungendo di sentirti tanto affine anche per essere nata il 1 novembre tu hai quasi stritolato con un abbraccio durato per un tempo lunghissimo per intensità e magia. Tu che ami tanto la musica senza saperlo forse hai percepito il mio medesimo amore, in particolare per il canto poiché sono una casalinga - soprano. Avrei voluto omaggiarti anche con la mia voce ma se in futuro si presentasse l'occasione ne sarei felice. Ti abbraccio auspicandoti sempre "per aspera ad Astra".

Autore: Rossella

Lettera per Pupi Avati. Lettera 51.

Nessun commento su questa lettera a Pupi Avati


HTML autorizzato: <b> <i> <a> :-) ;-) :-( :-| :-o :-S 8-) :-x :-/ :-p XD :D



Termini che hanno condotti a questa lettera aperta
lettera aperta di pupi avati

Celebrità > P > Pupi Avati > Lettre 51 > scrivere