Pierfrancesco Favino

Lettera aperta di Giulio Domini a Pierfrancesco Favino
“Santino di un mascalzone”

venerdì 17 gennaio 2020,

Caro Favino lei é veramente un grande attore,, l'ho seguita al cinema e in teatro e le riconosco una grandissima professionalità, la stimavo sinceramente e credevo che avesse una visione politica sana. Le chiedo, e mi piacerebbe avere una risposta: aveva tanto bisogno di soldi per dover santificare un delinquente, un mascalzone, un ladro, un mafioso che ha portato questo paese alla rovina? Mi rifiuto di pensare che l'abbia fatto per motivi artistici perché sarebbe veramente amorale. Si rende conto del messaggio che trasmette ai giovani che non hanno vissuto quella vergogna? Non le sarà facile riscattare la sua carriera.

Autore: Giulio Domini

Lettera per Pierfrancesco Favino. Lettera 22.

Nessun commento su questa lettera a Pierfrancesco Favino


HTML autorizzato: <b> <i> <a> :-) ;-) :-( :-| :-o :-S 8-) :-x :-/ :-p XD :D



Celebrità > P > Pierfrancesco Favino > Lettre 22 > scrivere