Carla Bruni

Lettera aperta di Guido Emanuele Galasso a Carla Bruni
“Mi han interdetto inventandosi avrei schizofrenia ”

venerdì 14 agosto 2020,

Buongiorno Carla Bruni,
la Procura di TOrino cioè le magistrate Fabiola D'Errico e Claudia GEmelli e Daniela Lodovica GIannone, mi ha interdetto per il resto della mia vita il 15 luglio 2020 perché si è inventata che io avrei una schizofrenia grave perché ha sfruttato ed utilizzato consulenze del tribunale vecchie (del 2015 e del 2016 e una della Medicina del Lavoro del 2017) poi copiate dai consulenti della Procura di TOrino pregiudicati come Maurizio DEsana (condannato per omicidio colposo ma sempre in auge perché utile alla procura) soltanto per derubarmi della mia legittima facoltà di esercitare come medico e di potermi sposare e di poter ereditare.

SOno stato interdetto malvagiamente e dolosamente dalla ladra magistrata la GIANNONE il 15 di luglio 20'20!

La ringrazio se Lei proponesse una interrogazione parlamentare anche per i mie "compagni d'avventura" il professor Marco Cerruti e la signora nobile Margherita Falletti di Barolo, anch'Essi interdetti dalla procura di TORINO CHE così tramite un avvocato tutore o amministratore può mettere le mani sui conti correnti di noi sventurati e appropriarsi dei beni patrimoniali delle famiglie private.

Grazie signora Carla Bruni per l'interessamento.

Autore: Guido Emanuele Galasso

Lettera per Carla Bruni. Lettera 5.

Nessun commento su questa lettera a Carla Bruni


HTML autorizzato: <b> <i> <a> :-) ;-) :-( :-| :-o :-S 8-) :-x :-/ :-p XD :D



Celebrità > C > Carla Bruni > Lettre 5 > scrivere